Risanamento

Risanamento non distruttivo No•Dig: il SISTEMA IN•TEC

La soluzione No-Dig tecnologicamente più avanzata, più rapida ed eco-compatibile, per risolvere il problema delle perdite di tenuta delle tubazioni di scarico di impianti civili ed industriali con diametri da 40 mm a 300 mm.

In quasi 30 anni di fervente attività, il sistema IN•TEC si è sempre posta ai vertici dell’innovazione per le tecnologie di risanamento non distruttivo di colonne di scarico, grazie ad un team dedicato.

I metodi di intervento sono differenti, complementari e interscambiabili in relazione al tipo di tubazione, alla lesione rilevata e alle peculiarità operative. Lo staff tecnico suggerirà la procedura più indicata in base a quanto riscontrato in fase di videoispezione e le modalità di intervento potranno essere:

 

  • risanamento con guaina in tessuto poliestere spalmato con poliuretano, impregnata di resina espossidica;
  • risanamento con tecnica a spruzzo di resina epossidica, strutturale e tixotropica (caratteristica che ne impedisce lo sgocciolamento),
  • risanamento ibrido con porzioni di colonna trattati con guaina e altre con lo spruzzo.

RISANAMENTO SPRAY

Il risanamento con tecnica a spruzzo è estremamente duttile e versatile. È particolarmente indicato in tubazioni che presentano immissioni, anche multiple e di piccole dimensioni. La resina applicata va a sigillare microlesioni (talvolta non visibili con la videoispezione), collarini leggermente disassati o distaccati e i punti di giunzione fra la tubazione principale trattata e le immissioni in essa versanti, con conformazione sia a “Y” sia a “T”.

La pulizia preventiva e la doppia applicazione di resina garantiscono la sigillatura dell’ammaloramento e la possibilità di utilizzare la tubazione già dopo 2 ore dall’applicazione della resina.

COLONNE PLUVIALI

L’intervento di risanamento non distruttivo garantisce il completo recupero funzionale dei manufatti esistenti, con una tecnica che permette di intervenire, per tratti o per l’intero sviluppo della condotta, e ricostruire le pareti interne della condotta, secondo le necessità e la metodologia definita con la preventiva indagine diagnostica. L’intervento No-Dig viene eseguito con la tecnica di relining, mediante inversione all’interno del condotto, di una guaina costituita da un tubolare in tessuto, con caratteristiche di deformabilità, quindi di facile adattamento a sezioni e geometrie diverse. La guaina viene impregnata a piè d’opera con resina epossidica con polimerizzazione a temperatura ambiente e mantenute in pressione per la perfetta adesione, sino alla completa polimerizzazione della resina. La resina impiegata per l’impregnazione della guaina assicura elevate caratteristiche meccanico-fisiche e resistenza alla aggressione chimica. A fine intervento si sarà realizzato un controtubo strutturale, senza alcun giunto, con conseguente perfetta tenuta idraulica e idonea resistenza meccanica.

TUBAZIONI DI SCARICO CON LAVORAZIONI SPECIALI

La flessibilità del sistema IN•TEC consente, mediante specifiche attrezzature di intervenire nel risanamento parziale di tubazioni, giunti, collarini, braghe, allacci laterali e orizzontali in tempi brevissimi e riducendo o, addirittura, eliminando ogni tipo di opera muraria.

"T" e "Y"

Applicato nel risanamento di condotte e tubazioni con conformazione a “T” e a “Y”. Il sistema consiste nell’applicazione di guaine preformate e confezionate ad hoc, in base ai dati rilevati nell’indagine diagnostica.

LATERAL HAT

Applicato nel risanamento di condotte in corrispondenza del punto di giunzione tra il collettore e l’immissione laterale. Il sistema consiste nell’applicazione di una “flangia” in tessuto poliestere impregnato di resina epossidica e consente di sigillare l’allacciamento delle due condotte.

OPEN END

Applicato nel risanamento parziale di condotte e tubazioni con un solo accesso. Il sistema “Open End” consiste nell’applicazione di “un cappuccio” in tessuto Triplato al termine della tradizionale guaina impregnata di resina epossidica. Dopo la polimerizzazione della resina, il tessuto Triplato viene recuperato rendendo immediatamente funzionale la tubazione risanata.

CONDOTTE PISCINE

Al fine di prevenire la messa in opera di scavi invasivi e molto onerosi, IN•TEC propone il risanamento non distruttivo di condotte di ricircolo e scarico piscine. Attraverso la tecnica del relining, infatti, IN•TEC assicura un rapido ripristino delle condotte con la possibilità di utilizzo dell’impianto dopo poche ore dalla fine dell’intervento, mantenendo intatti i rivestimenti delle vasche e le pavimentazioni circostanti.

Galleria immagini

Thanks for checking us out

Come possiamo aiutarti?







it_ITItalian
en_USEnglish it_ITItalian